Castelli, fortezze e città fortificate
| Home | Castelli Chianti | Castelli Fiorentini | Castelli Senesi | Castelli Aretini | Castelli Maremma | Stato dei Presidi |
| Castelli Umbria | Rocca Radicofani | Rocca San Leo | Castelli da sogno | Grandi battaglie | Giostra Saracino | Giochi medioevali |

| Home Castelli Chianti | Ama | Barbischio | Brolio | Badia di Coltebuono | Cacchiano | Castagnoli | Lecchi |
| Lucignano | Giusto a Rentennano | Meleto | Montegrossi | San Polo in Rosso | Spaltenna | Tornano | Vertine |

Castello di Lecchi



Siamo in Chianti, lungo il percorso rosso/grigio, e stiamo andando verso l'abitato di Lecchi ove troviamo l'omonimo castello detto anche di Monteluco a Lecchi.

Il castello domina la vallata del torrente Massellone ed il sottostante castello di Tornano (html file) e più il lontananza il castello di Brolio (html file).

Le origini del castello sono realmente antichissime essendo citato in una delle tante donazioni fatta nel 998 dal Grande Marchese Ugo di Toscana.

Castello di Lecchi Castello di Lecchi


Da sempre appartenuto al contado di Firenze il castello acquisì una notevole importanza come prima linea contro le offensive senesi.

Il castello ha una forma quadrilatera con una sola cinta di mura che funge anche da muro esterno per le tre (quattro?) abitazioni fortificate che site dentro il castello.

Originale è l'alto torrione isolato (proprietà privata) "che precede" il castello vero e proprio.

Castello di Lecchi Castello di Lecchi


Il castello, per molti anni abbandonato, è stato di recente restaurato e trasformato in residence ed è parzialmente visitabile.


Devi andare in USA per lavoro o turismo? Allora hai bisogno dell'Eletronic System of Travel Authorization per gli USA.

Con i servizi offerti da ESTA la ottieni in solo 48 ore.




fortezze.it
Tu sei il nostro



visitatore dal 30/09/2001



oggi su acpb sono state viste ... pagine


Ti è piaciuta questa pagina?

Se "SI" votaci su Google premendo il pulsante +1 qui accanto

e per restare in contatto con noi seguici su








fortezze.it è pubblicato con
Licenza Creative Commons
























Castello di Brolio