Fortezza
di
San Leo

by www.fortezze.it
Fortezza di San Leo

L'ultima prigione del Conte Cagliostro



A partire dalla metà del XV secolo l'utilizzo militare della polvere da sparo cambiò radicalmente il modo di combattere le guerre.

I nuovi obici quasi senza fatica superavano i fossati e distruggevano le mura difensive, sovente ben poco spesse, arrivando a colpire le alte e strette torri dei castelli medioevali.

Questi castelli. che erano andati bene per oltre 1'000 anni difendendo i suoi occupanti dagli attacchi con le scale in legno e le capatulte, diventarono rapidamente inadeguati al nuovo modo di combattere.

La fortezza con San Leo San Leo l'intero masso


Ecco che molti dei castelli, ovviamente scelti tra quelli che meglio si prestavano alla difesa, vennero trasformati realizzando ampi spazi (i bastioni) che permettevano il tiro incrociato e la difesa da ogni direzione.

Per la ristrutturazione della fortezza di San Leo Federico da Montefeltro chiamò l'architetto senese Francesco di Giorgio Martini (1439 - 1501).

La fortezza di San Leo vista da VisulPaginegialle

La fortezza di San Leo vista da VisualPaginegialle

I lavori iniziarono tra il 1472 ed 1473 ed interessarono tutta l'area.

L'ingresso della fortezza venne realizzato tramite un ponte levatoio che permettava il transito sopra il fossato, non più visibile in quanto da anni perduto.

L'ingresso era difeso dal grande torrione circolare con base a scarpa e dotato di cannoniere mentre per il controllo dell'ingresso era stato realizzato un accesso a doppia porta.

In pratica si entrava, veniva chiusa la prima porta di ingresso e solo successivamente, come una saracinesca di una chiusa, veniva aperta la seconda porta di accesso alla Prima Piazza d'Armi rivolta a sud.

Torrione a guardia dell'ingresso

Il primo Torrione ... a guardia dell'ingresso

il secondo Torrione a guardia del primo Torrione

Il secondo Torrione ... a guardia del primo Torrione

Prima Piazza d'armi Prima Piazza d'armi

La Prima Piazza d'armi

Una seconda porta saracinesca impediva il passaggio alla Seconda Piazza d'Armi rivolta ad ovest e distesa tra i due bastioni difensivi.

Da qui la visione di San Leo è ottimale!.

Seconda piazza d'armi Seconda piazza d'armi Seconda piazza d'armi

La Seconda piazza d'armi

Tramite una porta con arco a sesto acuto si accedeva dalla Seconda Piazza d'Armi alla Terza Piazza d'Armi rivolota a nord - est.

L'ingresso alla Terza Piazza d'Armi conicide con quello del Mastio.

Terza piazza d'armi Terza piazza d'armi

La Terza piazza d'armi

La visita alla Fortezza di San Leo è a pagamento ma, sia per il modico prezzo e sia per la bellezza delle cose che poi si vedono, ne consigliamo vivamente la visita.





Devi andare in USA per lavoro o turismo? Allora hai bisogno dell'Eletronic System of Travel Authorization per gli USA.

Con i servizi offerti da ESTA la ottieni in solo 48 ore.




fortezze.it
Tu sei il nostro



visitatore dal 30/09/2001



oggi su acpb sono state viste ... pagine









fortezze.it è pubblicato con
Licenza Creative Commons
























Fortezza di San Leo